Wedding Marketing

10 consigli per un matrimonio low-cost

Seguimi e condividi, se ti va 🙂
TWITTER
Visit Us
Follow Me
Instagram
LinkedIn
Share

Avete deciso di sposarvi ma  avete pochi soldini? Sapete che secondo l’Osservatorio Nazionale Federconsumatori, un ricevimento da un centinaio di invitati può costare da 30.000 a 60.000 euro? Preoccupata? Stai tranquilla. Se continui a leggere, ti darò 10 consigli per un matrimonio low cost.

Ecco 10 consigli per organizzare un matrimonio low-cost.

Come tantissimi altri event planners, anch’io sono dentro a molti gruppi Facebook in cui le future spose si lamentano di quanto costosa sia l’organizzazione del matrimonio. E purtroppo, hanno ragione…Qual è la soluzione? Ecco 10 consigli per un matrimonio low-cost.

10 consigli per un matrimonio low cost

1. Nozze ecologiche Primo passo: decorazioni in carta, dal bouquet al portafedi, dalle bomboniere al centrotavola, fino all’allestimento della chiesa e della location. Il risparmio è assicurato  fino  al 70%.

2.  La spiaggia come location.  Oltre a essere conveniente è  una delle tendenze degli ultimi anni ed è decisamente “glamour”. 

3.  Matrimonio “2×1”. Si può «condividere» il proprio matrimonio con un’altra coppia di amici o parenti che intende sposarsi. In questo modo entrambe le coppie possono risparmiare fino al 42 per cento dei costi. 

4. Coupon. Ci sono siti che vendono coupon scontati per beni e servizi anche relativi ai matrimoni. 

5. Partecipazioni via WhatsApp. Un modo moderno, ma soprattutto economico e veloce, è quello di comunicare a tutti gli invitati la data del matrimonio attraverso un messaggio WhatsApp, un sms , un’e-mail o con un invito sui social network. 

6. Servizio foto “ridotto”. Chiedete al fotografo di immortalare solo i momenti essenziali della cerimonia. L’album sarà poi arricchito dalle foto scattate dagli invitati con i propri smartphone. 

10 consigli per un matrimonio low cost

7. Filmino “essenziale”. Agli invitati si può chiedere un contributo anche sul video delle nozze. I più tecnologici possono girare qualche frame da condividere sui social. 

8. L’abito. È possibile acquistare il proprio abito in un outlet, scegliendo tra campionari e capi fine collezione o degli anni passati.

9. Il noleggio. L’alternativa, per risparmiare ancora di più, è ricorrere al noleggio dell’abito. Lo stesso vale per le scarpe da cerimonia e i gioielli. 

10. La data. Evitate i mesi estivi, i ponti e le festività. Sposandosi in bassa stagione o durante la settimana, infatti, si può risparmiare anche fino al 25 per cento. Così facendo, il conto si ferma attorno ai 12.700 euro. Il 64 per cento in meno del matrimonio tradizionale.

E tu stai organizzando un matrimonio low-cost?

Se ti è piaciuto questo articolo, ” regalami un momento di gloria” e condividilo nei tuoi profili Social. Grazie

{subscription_form}

Seguimi e condividi, se ti va 🙂
TWITTER
Visit Us
Follow Me
Instagram
LinkedIn
Share

Comment here

Ti piace il mio Blog? Se ti va, condividilo :-)