Event Marketing

Alternativa agli eventi tradizionali? Il live streaming

alternativa eventi frontali live streaming
Seguimi e condividi, se ti va 🙂
TWITTER
Visit Us
Follow Me
Instagram
LinkedIn
Share

E’una triste realtà ma, sappiamo bene, che tutti gli event planners del mondo stanno facendo una grandissima fatica ad andare avanti causa COVID-19. Eventi cancellati o posticipati a data da definirsi. La situazione è tragica. Nella speranza (e nell’attesa) che la pandemia finisca prestissimo, va da sé che bisogna inventarsi qualche altra modalità per comunicare con le persone (e clienti) che non siano i classici eventi frontali. Ti stai chiedendo qual è l’alternativa agli eventi tradizionali durante il Corona virus? Il live streaming.

Molti organizzatori e agenzie stanno sfruttando la tecnologia del live streaming per permettere di realizzare i classici meeting vis à vis in modo virtuale consentendo di collegare persone da qualsiasi parte del mondo.

Live streaming: una necessità

Ma andiamo per ordine: cos’è il live streaming? Altro non è che la trasmissione di un contenuto audiovisivo in tempo reale ad utenti connessi ad Internet. In questa fase di difficoltà nella pianificazione di eventi tradizionali il live streaming è un servizio che tu, in qualità di event planner, dovresti prendere in considerazione poiché offre la possibilità di veicolare qualsiasi tipo di contenuti a chiunque abbia uno schermo e una connessione ad Internet.

Il live streaming non ti sarà utile solo per la pianificazione degli eventi durante questo periodo di emergenza dato dal COVID-19  ma ritengo tu debba considerarlo anche per eventi tradizionali soprattutto nel caso di quelli con piccoli budget. Il live streaming, infatti, ti consentirà di riunire tantissime persone risparmiando sui costi di logistica (trasferimento e alberghi).

Leggi anche Come organizzare un evento con un piccolo budget

È adatto a tutte le riunioni

Il live streaming è adatto a riunioni, conferenze, eventi online, corsi di formazione e ad ogni genere di comunicazione. Può veicolare qualsiasi genere di contenuto comprese presentazioni, video, webinar, speech. È uno strumento sicuro poiché puoi controllare gli accessi alla piattaforma ed evitare che ci possano essere intrusi. Inoltre, è uno strumento che puoi customizzare (vale a dire personalizzare sulla base delle richieste del cliente) sia i messaggi e contenuti. E a questo proposito, se hai molti clienti, potresti proporre la vendita di spazi o di personalizzazione per sponsorizzare il tuo evento.

Leggi anche 9 consigli per promuovere eventi su Linkedin 

 Esperienza interattiva

Il Live streaming offre un’ottima esperienza di interattività (non ascoltare chi dice il contrario) e te lo dico per esperienza personale. Ho organizzato moltissimi eventi in live streaming in tempi non sospetti (prima del COVID-19) e gli ospiti erano sempre molto soddisfatti poiché consideravano questo genere di condivisione molto comoda e funzionale (non si spostavano dai loro uffici/ambulatori) e allo stesso tempo erano in grado di interagire con gli altri partecipanti.

Non dimenticare che con il live streaming coloro che si collegano da remoto hanno la possibilità di interagire con gli altri utenti attraverso moltissimi strumenti. Quali? I basici sono chat dal vivo, questionari e possibilità di rispondere a delle domande in real time. Ma ovviamente, dipende dall’organizzatore. Ad esempio, Glengoyne, l’azienda produttrice di whisky scozzese nel 2017 organizzò una degustazione di alcuni whisky da barili appena aperti lasciando decidere gli spettatori quale di essi sarebbe stato commercializzato per primo. Come vedi, i modi per far interagire il pubblico sono moltissimi.

Fai qualche prova prima di andare live.

Va da sé che prima di andare online, tu debba fare varie prove e assicurarti che tutto vada per il verso giusto.  Fondamentale, come immaginerai, è un’ottima connessione per evitare che la tua diretta salti per un problema banale come la scarsa connessione. Ti consiglio, quindi, un live di prova con il tuo staff o con gli addetti ai lavori per verificare eventuali lacune da correggere prima di andare in onda. Controllo qualità velocità, rete e sei pronto per il tuo live streaming.

E tu, hai mai organizzato un evento in streaming?

Seguimi e condividi, se ti va 🙂
TWITTER
Visit Us
Follow Me
Instagram
LinkedIn
Share

Comment here

Ti piace il mio Blog? Se ti va, condividilo :-)